Cultura

Villa Faraldi, un piccolo paese che ha il sogno o la presunzione di diventare Borgo dell’Arte; i Faraldi, gente di tradizione ma con spirito innovativo che da molti anni, spinti dalla voglia di crescere, hanno compreso e accettato i benefici influssi culturali provenienti sia da correnti nazionali che soprattutto da arie europee.

Accoglienza, adattamento, spirito hanno prodotto almeno trent’anni di appagamento culturale regalando al borgo, agli amici turisti e a chi ha voglia di scoprire eventi di prim’ordine e una grande valorizzazione del territorio.
Festival di arte, musica e teatro, mostre, installazioni, artisti di qualità internazionale, libri, talenti locali, gemmellaggi interculturali con molti paesi tra i quali Norvegia, Danimarca, Svizzera, Germania hanno lasciato un grande patrimonio; ora l’ultima e importante sfida… promuovere una nuova politica culturale che sia motore propulsivo della riqualificazione urbana globale e della qualità della vita.

Un plauso agli artisti nazionali e internazionali che si sono susseguiti nello scenario naturale del Borgo dell’arte

La fine del Mondo e il Paese delle Meraviglie (Murakami Haruki)

Sandor Kuthy, scrittore, autore del Libro “La Chiesa di San Lorenzo”, Inger Sitter, Per Goranssonn, Frans Widerberg, Walter Plenk, Laetitia Kreike, Marck Tobey, Knut Steen, Giuliano Giuman, Pietro Coletta, Gianni Colombo, Mauro Staccioli, Louis Soutter, Gabriele Poli, Antonia Gambino, Mario Cominotti, Italo Bressan, Eduard Habicher, Giuseppe Chiari, Lukas Berchtold, Lidnsay Kemp, Raul De Pesters, Josep Minguel, Gabriele Boccaccini, Pietro Weber, Paolo Mazzufferi, Giovanni Cerri, Marina Falco, Carlo Ferreri, Marica Moro, Lorenzo Pietrogrande, Eli-Marie Johnsen, Antonella Cotta, Luca Bernardelli, Corrado Bonomi, Clara Brasca, Carmine Calvanese, Antonio Carena, Elio Caredda, Gianni Caruso, Carlo De Meo, Raffaella Formenti, Ito Fukushi, Francesca Maranetto Gay, Marco Porta, Antonella Mazzoni, Simone Pellegrini, Sara Piovesan, Sergio Ragalzi, Gabriella Goransson, Thomas Widerberg, Nicolaus Widerberg, Sergio Poggi, Marian Heyerdahl, Elizabeth Croft, Ulla Mari Brantenberg, Frank Jordan, Luigi Beethoven Ardoino, Cinzia Cosentino, Giovanna Belgrano.